Non categorizzato

Casseforti di seconda mano

Bisogna fare molta attenzione quando si acquistano casseforti di seconda mano. In oltre 110 anni di storia, abbiamo assistito a innumerevoli truffe quando si tratta di acquistare casseforti di seconda mano.

Ecco i principali rischi legati all’acquisto di una cassaforte di seconda mano:

  • Cambiare i codici di combinazione: La prima cosa da fare quando si acquista una cassaforte, nuova o di seconda mano, è cambiare la chiave di combinazione. Molte persone non sanno che i codici di combinazione meccanici possono essere cambiati, quindi c’è un chiaro rischio di frode da parte del venditore, che conosce il codice della cassaforte e, nel caso in cui non venga cambiato, avrà il codice per aprire la cassaforte.
  • Duplicazione delle chiavi da parte del venditore: non si sa mai quante chiavi abbia la cassaforte, quindi il venditore è riuscito a fare una copia delle chiavi della cassaforte. Con una copia delle chiavi e la conoscenza della chiave a combinazione, la cassaforte può essere aperta in pochi secondi.

Chi è il venditore? Non sappiamo chi sia il venditore e le sue reali intenzioni. Questo venditore potrebbe essere un truffatore o un ladro. E naturalmente non sappiamo cosa ci sta vendendo.

Cosa compriamo quando acquistiamo una cassaforte di seconda mano?

In generale, il venditore e l’acquirente non sono a conoscenza di ciò che stanno acquistando. Le casseforti di seconda mano sono spesso casseforti danneggiate e riparate male, quindi il livello di sicurezza è sempre molto ridotto.

Le casseforti danneggiate presentano spesso un doppio rischio

Il rischio più importante è che spesso si tratta di casseforti con difetti o addirittura che sono state aperte dai ladri e riparate da personale non qualificato.

Fori nascosti dalla perforazione. In alcune occasioni abbiamo visto casseforti che sono state forate e i fori sono stati nascosti con stucco e vernice, causando il rischio maggiore quando si deposita la merce all’interno.

Difetti nella chiusura della cassaforte, per i quali il venditore non è ovviamente responsabile.

Confronto tra una cassaforte nuova e una cassaforte di seconda mano

Vantaggi delle nuove casseforti:

Casseforti ad alta resistenza con materiali in continua evoluzione. Le casseforti sono in continua evoluzione grazie all’applicazione di nuove tecniche di fabbricazione e di nuovi materiali con prestazioni sempre migliori.

Certificazione e garanzia del produttore.

Sistemi di chiusura unici per il cliente finale. Le chiavi possono essere cambiate, le serrature possono essere dotate di un certo numero di chiavi …

Contro di una cassaforte di seconda mano:

Le casseforti di seconda mano hanno il vantaggio di essere più economiche rispetto a quelle nuove, ma bisogna considerare il rischio che comporta l’acquisto di una cassaforte da un venditore sconosciuto e senza la garanzia che il prodotto sia sicuro. Noi di Gruber non consigliamo mai di acquistare una cassaforte da un venditore sconosciuto e senza la garanzia del produttore.

Casseforti alterate. C’è il serio rischio che la cassaforte sia stata alterata o che ci siano chiavi duplicate e la conoscenza della chiave della cassaforte che non conosciamo. Le casseforti di seconda mano sono ad alto rischio di furto.

Casseforti manipolate da terzi. Molti furti da queste casseforti sono dovuti alla manomissione della cassaforte da parte di terzi: vengono praticati dei fori nelle serrature, poi viene applicato dello stucco e la cassaforte viene riverniciata. In questi casi, la cassaforte è completamente priva di protezione.

La conclusione generale se state pensando di acquistare una cassaforte di seconda mano è di non farlo, perché il prezzo più basso non compensa il fatto di avere un sistema di sicurezza inutile di fronte agli attacchi dei ladri. Il rischio di frode da parte del venditore è troppo alto per affrontare l’avventura che un tale acquisto può comportare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *